Disclaimer

TERMINI E CONDIZIONI CONTRATTUALI

Preliminarmente alla conclusione del contratto, la Format S.r.l. fornisce, ai sensi della normativa vigente, le seguenti informazioni:

a)      l’oggetto della vendita, mediante le modalità del commercio elettronico, è costituito da rapporti di ricerca e file dati;

b)      il soggetto che commercializza detti rapporti di ricerca e file dati è la Format S.r.l., anche per conto di istituti terzi, dei quali, in tal caso, viene indicata di volta in volta l’identità. Detti istituti terzi assumono interamente a loro carico la responsabilità tecnica, scientifica e giuridica dei loro prodotti. Il cliente solleva espressamente e totalmente la Format S.r.l. da qualsiasi responsabilità al riguardo;

c)      i recapiti della Format S.r.l. sono:

 

Format S.r.l. – Ricerche di mercato – P. IVA e C.F. 04268451004

Cap. Soc. € 10.340,00 I.V.

N. Reg. Imprese 747042. C.C.I.A.A. Roma

Via Ugo Balzani, 77 – 00162 Roma (Italy)

Tel +39 06 86.32.86.81

Fax +39 06 86.38.49.96.a

info@formatresearch.com;

d)      eventuali reclami potranno essere indirizzati ai recapiti di cui alla lettera precedente. Il referente è la Format S.r.l., per gli aspetti relativi alle operazioni e transazioni del commercio elettronico (ad esempio, problemi di download del file ecc.). Per qualsiasi altra tipologia di reclamo, inerente al prodotto stesso, l’acquirente è consapevole ed accettata di doversi rivolgere all’autore, i cui recapiti sono inseriti nella scheda di ciascun prodotto;

e)      il prezzo totale dei rapporti di ricerca e dei file dati, comprensivo delle imposte, viene indicato in riferimento a ciascuno di essi;

 

f)       le istruzioni sul pagamento sono riportate nell’apposita sezione del presente sito Internet. Il pagamento può essere effettuato mediante carta di credito, ovvero tramite sistema PayPal o con bonifico bancario e in quest’ultimo caso i prodotti verranno consegnati al momento della visualizzazione del bonifico da parte della Format S.r.l.;

g)      non sussiste un diritto di recesso per l’acquirente, in ragione della tipologia dei prodotti commercializzati, la cui consultazione ne esaurisce contestualmente il godimento; eventuali problematiche tecniche inerenti alla concreta fruizione dei prodotti non danno titolo all’esercizio del recesso, ma soltanto alla ripetizione efficace della consegna dei prodotti medesimi, in esito alla verifica in contraddittorio tra le parti circa la disfunzionalità insorta nel caso di specie (ad esempio: file che risultino “corrotti” o non suscettibili di lettura ecc.);

h)      si attesta l’esistenza delle garanzie legali di conformità e di non lesività di diritti dei terzi relativamente a ciascuno dei prodotti venduti. In relazione ai prodotti realizzati da terzi soggetti e risultanti tali in ragione dell’indicazione di nome dell’autore diverso dalla Format S.r.l., quest’ultima non è responsabile nei confronti dell’acquirente di alcun contenuto, aspetto e/o elemento materiale e/o intellettuale. L’autore di ciascun prodotto qui commercializzato garantisce, peraltro, il pacifico godimento e la non lesività dei relativi contenuti ed è direttamente responsabile in merito ad ogni eventuale legittima azione da parte di qualsiasi persona fisica e/o giuridica recante pretese in ordine a detti contenuti e prodotti, sotto qualsivoglia profilo. L’acquirente, pertanto, sin d’ora accetta di estromettere totalmente la Format S.r.l. da qualsiasi controversia al riguardo;

i)       la Format S.r.l. si uniforma ai Codici di condotta vigenti nel settore specifico inerente ai prodotti commercializzati;

l)       ciascun contratto ha per oggetto la vendita singola di rapporti di ricerca e di file dati;

m)    i prodotti sono garantiti quanto alla fruibilità e alla funzionalità dei contenuti digitali, ivi comprese le protezioni tecniche.

Titolare e responsabile del trattamento dei dati raccolti è la Format S.r.l., P. IVA e C.F. 04268451004, N. Reg. Imprese 747042. C.C.I.A.A. Roma, Via Ugo Balzani, 77 – 00162 Roma (Tel +39 06 86.32.86.81, Fax +39 06 86.38.49.96.a, info@formatresearch.com), alla quale gli interessati potranno rivolgersi per iscritto per l’esercizio dei diritti sanciti dall’art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003, vale a dire per:

   1) ottenere l’indicazione dell’origine dei dati personali, delle finalità e modalità del trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; degli estremi del titolare del trattamento, dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza;

   2)  ottenere l’aggiornamento, la rettificazione ovvero l’integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati, l’attestazione che le operazioni richieste sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;

   3)  opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta, o al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Art. 7. Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti (D. Lgs 196/2003)

  1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

   2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione:

   a) dell’origine dei dati personali;

   b) delle finalità e modalità del trattamento;

   c)  della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;

   d)  degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2;

   e)  dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

  1. L’interessato ha diritto di ottenere:

   a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;

   b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;

   c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.

   4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

   a)  per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

   b)  al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Art. 13. Informativa (D. Lgs 196/2003)

  1. L’interessato o la persona presso la quale sono raccolti i dati personali sono previamente informati oralmente o per iscritto circa:

   a) le finalità e le modalità del trattamento cui sono destinati i dati;

   b) la natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati;

   c) le conseguenze di un eventuale rifiuto di rispondere;

   d) i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati, e l’ambito di diffusione dei dati medesimi;

   e) i diritti di cui all’articolo 7;

   f) gli estremi identificativi del titolare e, se designati, del rappresentante nel territorio dello Stato ai sensi dell’articolo 5 e del responsabile. Quando il titolare ha designato più responsabili è indicato almeno uno di essi, indicando il sito della rete di comunicazione o le modalità attraverso le quali è conoscibile in modo agevole l’elenco aggiornato dei responsabili. Quando è stato designato un responsabile per il riscontro all’interessato in caso di esercizio dei diritti di cui all’articolo 7, è indicato tale responsabile.

   2. L’informativa di cui al comma 1 contiene anche gli elementi previsti da specifiche disposizioni del presente codice e può non comprendere gli elementi già noti alla persona che fornisce i dati o la cui conoscenza può ostacolare in concreto l’espletamento, da parte di un soggetto pubblico, di funzioni ispettive o di controllo svolte per finalità di difesa o sicurezza dello Stato oppure di prevenzione, accertamento o repressione di reati.

   3. Il Garante può individuare con proprio provvedimento modalità semplificate per l’informativa fornita in particolare da servizi telefonici di assistenza e informazione al pubblico.

   4. Se i dati personali non sono raccolti presso l’interessato, l’informativa di cui al comma 1, comprensiva delle categorie di dati trattati, è data al medesimo interessato all’atto della registrazione dei dati o, quando è prevista la loro comunicazione, non oltre la prima comunicazione.

5. La disposizione di cui al comma 4 non si applica quando:

         a) i dati sono trattati in base ad un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria;

        b) i dati sono trattati ai fini dello svolgimento delle investigazioni difensive di cui alla legge 7 dicembre 2000, n. 397, o, comunque, per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria, sempre che i dati siano trattati esclusivamente per tali finalità e per il periodo strettamente necessario al loro perseguimento;

        c) l’informativa all’interessato comporta un impiego di mezzi che il Garante, prescrivendo eventuali misure appropriate, dichiari manifestamente sproporzionati rispetto al diritto tutelato, ovvero si riveli, a giudizio del Garante, impossibile.